LIONE A NATALE

MAGICHE LUCI DI LIONE

MAGICHE LUCI DI LIONE

 Ritrovo dei Sig.ri partecipanti nei luoghi convenuti e partenza in autopullman G.T. per la Francia. Pranzo libero in corso di viaggio. All’arrivo visita con accompagnatore di una delle città più belle di Francia, situata alla confluenza tra il Rodano e la Saona, adagiata sulle colline di Fourvièr e della Croix-Rousse. Il capoluogo della regione Rodano-Alpi propone un viaggio inedito nelle diverse epoche e culture, con il suo centro storico, le sue viuzze e traboules (passaggi ricavati all’interno delle abitazioni per spostarsi da una via all’altra), il suo lungofiume animato, le grandi piazze della Presqu’île, il cuore di Lione: questo quartiere, ubicato fra i due fiumi, è il centro amministrativo della città dove si trovano Municipio, Comune, teatri e opera. Qui sono concentrati i tanti bouchon lionesi, i tipici ristoranti con specialità culinarie locali, è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco. La notte lasciatevi stupire dal fascino di oltre 200 siti, stupendamente illuminati. Poetica, magica, onirica... così si potrebbe descrivere la città in queste giornate... Dal 1852, al calar del giorno, Lione si illumina nel giorno della festa dell’Immacolata Concezione. Secondo il costume, gli abitanti della città decorano le finestre delle loro case con vetrate variopinte e candele. Lo spettacolo è rimasto immutato: quando rintoccano le ore 19:00, ogni angolo della città si accende all’unisono. I passanti rimangono stupiti davanti alle facciate illuminate in modo così spettacolare, talvolta persino surreale. La collina di Fourvière, dove si prega, diventa un tutt’uno con la vicina Croce Rossa, dove si lavora. Una scia di luci cala sulla città, sotto il benevolo auspicio della Vergine, che si staglia con fierezza sulla cima della basilica di Fourvière. La Festa ha così inizio ai piedi della collina. 4 giorni di feste notturne D’improvviso, Lione si trasforma in un teatro a cielo aperto. Se le luminarie delle finestre dei Lionesi avevano dato il via alle danze, ora c’è spazio per i giochi di luci realizzati da artisti provenienti da tutto il mondo. I muri e le pareti dei monumenti diventano, così, dipinti luminosi e opere d’arte evanescenti. Come un pittore davanti alla sua tela, questi artisti multimediali svelano e impreziosiscono le architetture dei monumenti lionesi con leggeri tocchi di laser. Accade così che le sculture danzano e le pareti prendono vita: comincia la narrazione di innumerevoli storie, fatte di musica e fiamme di luce e colore. Un tema per ogni giorno Una decina di animazioni luminose diverse vengono proposte gratuitamente a pubblico per 4 sere nelle vie di Lione. Sulla place des Terreaux, la fontana Bartholdi prende vita con una danza acquatica a tempo di musica. La facciata della Cattedrale Saint Jean gioca con la modernità: le animazioni in 3D rievocano in un’unica dimensione secoli e secoli di storia. Anche i due fiumi di Lione, il Rodano e la Saona, danno il loro contributo: come specchi giganti, fanno danzare i monumenti e scintillare i ponti al ritmo delle loro onde. La Festa delle Luci di Lione ti farà vivere un’esperienza notturna fatata e fiabesca. Ore 22 partenza per il viaggio di rientro. Soste durante il percorso e arrivo previsto in nottata.

QUOTA € 55 A PERSONA (MINIMO 35 PERSONE)